CategoriesPrimi piatti Ricette

Territalia consiglia… Il peperone godereccio

Il peperone godereccio è una ricetta veloce, sana, economica e al tempo stesso gustosissima.

Con l’ottimo riso dell’azienda “Riso e dintorni”, vi spieghiamo come preparalo!

PREPARAZIONE:

Soffriggete in olio extravergine, sedano, carote e cipolla. A piacimento arricchite questa base con le verdure a vostra disposizione, nella nostra ricetta abbiamo utilizzato broccoli, piselli e funghi.

Aggiungete poi il riso e cuocete il tutto per 20 minuti, lasciate raffreddare e a parte sbattete 4 uova con abbondante parmigiano.
Unite successivamente i due composti e amalgamate bene.

A questo punto non vi resta che farcire i peperoni e cuocerli per 30 minuti a 180 gradi in forno.

pappa al pomodoroCategoriesPrimi piatti Ricette Tradizione

Pappa al pomodoro, amore fiorentino.

La pappa al pomodoro è un primo piatto povero di origine contadina, tipicamente toscano fiorentina.

Pane raffermo, preferibilmente toscano e sciapo, salsa di pomodoro, aglio, basilico e abbondante olio extravergine di oliva.

La ricetta è molto semplice ma per niente scontata.. il risultato sarà incredibile e non deluderà le aspettative di nessuno.

Cominciate soffriggendo l’aglio, non siate avari con l’olio, aggiungete la salsa di pomodoro e abbondate con il basilico fresco. Aggiungete poi sale, pepe e peperoncino a piacimento per insaporire.

Spezzettate il pane e aggiungetelo pian piano nel pentolone, fuoco basso, un ora di cottura.

Per la preparazione della ricetta, noi di Territalia consigliamo di adoperare:

1. verdure fresche a km 0;

2. la nostra gustosa passata di pomodoro dell’azienda “Podere Pereto”; 

3. per arricchire il piatto, uno dei nostri selezionatissimi oli di oliva extravergine: Laudemio per un sapore più deciso, o EVO Colline di Firenze per un gusto intenso ma leggermente più morbido al palato.

Provate a replicare la ricetta, fate una foto e targateci sui nostri social!

CategoriesDolci Ricette

Pancakes light con farina di farro bio

Diciamoci la verità, i pancakes piacciono proprio a tutti. Oggi noi vi proponiamo una gustosissima versione per una colazione sana e superlight: Pancakes con farina di farro bio

INGREDIENTI (3/4 porzioni):

PREPARAZIONE:

  • Preparate i Pancakes con farina di farro bio aprendo le uova all’interno di una ciotola. Sbattetele energicamente per qualche minuto con una forchetta o con una frusta a mano fino ad ottenere un composto spumoso. Unite il latte, a filo, sempre mescolando, per amalgamarlo al composto di uova.
  • Per ultimi, setacciate la farina di farro assieme al lievito in polvere per dolci sopra la ciotola, quindi mescolate il tutto per ottenere un impasto liscio e senza grumi.
  • Scaldate una padella sul fornello, aggiungendo qualche goccia di olio EVO per non far attaccare l’impasto, e non appena sarà ben calda, versate un mestolo di composto all’interno della padella. Aspettate che si formino le bollicine sulla superfice del pancake al farro prima di girarlo con una spatola, quindi terminate la cottura anche sull’altro lato.
  • Quando avrete terminato di cuocere tutti i pancakes, portateli in tavola impilati uno sull’altro e serviteli accompagnandoli con ciò che più preferite. Noi vi consigliamo le nostre marmellate e composte biologiche.. ne abbiamo per tutti i gusti!
  • CONSERVAZIONE: Conservate i pancakes con farina di farro bio sotto una campana di vetro per dolci per due giorni al massimo.

CategoriesPrimi piatti Ricette

Risotto d’autunno

Quando arriva l’autunno e la stagione fredda viene voglia di scaldare il corpo e anche un pò il cuore.
Cosa c’è di meglio di un buon risotto? Oggi vi proponiamo la nostra versione del Risotto autunnale.

INGREDIENTI per 4 persone:

Riso Carnaroli 320 g

Funghi champignon 450 g

Guanciale 150 g

Porri 40 g

Brodo vegetale 1 l

Grana Padano DOP 50 g

Burro 30 g

Prezzemolo q.b.

Olio extravergine d’oliva q.b.

PREPARAZIONE

Per preparare il nostro risotto autunnale cominciate mettendo sul fuoco la pentola con il brodo vegetale e tenetelo in caldo. Intanto affettate il porro pulito a rondelle sottili. Poi tagliate i funghi champignon già puliti e riducete a dadini grossolani. Infine prendete il guanciale e tagliatelo a listarelle di circa 1 cm di spessore.

Spostatevi ai fornelli. In una casseruola fate un giro d’olio e aggiungete il porro: cuocete a fuoco dolce per qualche minuto. Aggiungete il guanciale e fatelo sudare per un paio di minuti, mescolando frequentemente, in questo modo il grasso si scioglierà.

È il momento di versare i funghi nella casseruola, mescolate e lasciate appassire per 7-8 minuti. Aggiungete il riso e mescolate bene: tostatelo per pochi minuti finché non diventa trasparente. Passate quindi alla cottura del risotto versando il brodo caldo una mestolata ogni volta che si sarà asciugata la precedente. 

Ricordate di mischiare di tanto in tanto ma non eccessivamente. A fine cottura spegnete la fiamma e mantecate aggiungendo il burro e il formaggio grattugiato. 

Profumate con un po’ di prezzemolo tritato fresco; un’ultima mescolata e il vostro risotto autunnale è pronto per essere servito.

Accompagnatelo ad un buon Barbera dell’Oltepò pavese e godetevi un ottimo pranzo o cena in compagnia.

penne con cavolo nero e salsiccia CategoriesPrimi piatti Ricette

Penne integrali con cavolo nero e salsiccia

La pasta con il cavolo nero e la salsiccia è un primo piatto ideale per un pranzo in compagnia di amici o parenti – oltre essere un omaggio alla toscanità, considerando l’origine del cavolo nero. 

E la preparazione di questa ricetta non richiede tanto tempo né particolari doti da Chef. La cottura del cavolo, infatti, avviene in pentola, insieme alle penne rigate. Alla salsiccia, invece, una leggera rosolata in padella. Il risultato è un piatto semplice ma appetitoso.. Non ti resta che provare la ricetta direttamente dal blog di Pasta Toscana. Chi Meglio di loro può dare consigli sulla propria pasta?

Preparazione Penne rigate con cavolo nero e salsiccia

Per prima cosa, metti sul fuoco una pentola colma d’acqua salata. Nel frattempo che l’acqua raggiunga il suo punto di ebollizione, lava le foglie di cavolo nero

Non appena l’acqua inizia a bollire, tuffa il cavolo e cuocilo per circa 10 minuti.

Scola le foglie di cavolo nero e trasferiscile, subito, in una bacinella con acqua fredda, per non far perdere il colore alla verdura.

Scola di nuovo e affetta grossolanamente.

Ora, puoi cuocere la pasta nella stessa acqua dove hai lessato il cavolo.

Nel frattempo, scalda un filo di olio in una padella antiaderente e fai rosolare la salsiccia, schiacciandola con una forchetta.

Aggiungi il cavolo e sala leggermente.

Scola la pasta e saltala nel condimento, con parmigiano e una spolverata di pepe.

Non hai voglia di preparare il godimento? Ti diamo noi la soluzione!

Qui potrete acquistare direttamente sia le penne integrali biologiche di Pasta Toscana che il sugo pronto di cavolo nero e salsiccia di La Fiorita.

tartare tonno con riso nero CategoriesAntipasti Ricette

In cucina con Riso&Dintorni. L’estate nel piatto

Oggi vi presentiamo un piatto molto estivo, ideale freddo, con un gusto esotico che fa subito mare e vacanze. Ci lasceremo inspirare dai nostri amici di Riso&Dintorni e, scegliendo il riso nero (ideale in estate, per le insalate o risi freddi) vi proponiamo una ricettiva da provare assolutamente e portare in tavola per un pranzetto con i fiocchi in una calda giornata estiva.
Oggi prepariamo una tartare di tonno fresco, su un letto di riso nero venere guarnita con pistacchi.

Ingredienti:


100g di tonno per tartare
50 g. di riso nero venere
1/2 avocado
pistacchi q.b.
Olio EVO q.b.
Succo di limone q.b.

Procedimento:

Fate bollire il riso nero venere di “Riso&Dintorni” in acqua leggermente salata per il tempo indicato sulla confezione, poi scolatelo e fatelo raffreddare. Nel frattempo tagliate il tonno a cubetti (mi raccomando, che sia stato abbattuto!). Condite la tartare di tonno con 2 cucchiai di olio EVO e un cucchiaio di succo di limone e un pizzico di sale e lasciate marinare in una ciotolina.
Prendete mezzo avocado maturo (attenzione a non romperlo troppo togliendolo dalla buccia) e tagliatelo a dadini. Metti un coppa pasta al centro del piatto di portata, adagia il riso sul fondo, fai uno strato di tartare di avocado e ancora sopra un altro di tartare di tonno.

Completa con i pistacchi non salati precedentemente tostati leggermente in una padella bel calda.

Buon appetito!

CategoriesPrimi piatti Ricette

In cucina con “PASTA TOSCANA” e Territalia

Territalia non è solo tradizione, rapporto con la terra, sostenibilità e trasparenza della filiera. Territalia è anche innovazione, gusto e coinvolgimento.

Oggi vi presentiamo un’ottima ricetta estiva preparata per voi da Pasta Toscana, nostra azienda partner:

Reginelle all’uovo con zucchine e pomodorini

Ingredienti:

  • 250 g. di Reginelle Biologiche all’uovo Pasta Toscana
  • 100 g. di pomodorini
  • 2 zucchine scure
  • 1 spicchio di aglio
  • Prezzemolo tritato
  • Olio extra vergine di oliva
  • Sale e pepe q.b.

Dosi per 3/4 persone

Preparazione: Inizia preparando la verdura: lava e taglia i pomodorini a metà; lava e monda le zucchine e tagliale a fette sottili. Scalda in padella 2 o 3 cucchiai di olio extra vergine di oliva con lo spicchio di aglio in camicia. Aggiungi le zucchine e i pomodorini precedentemente lavati e tagliati. Aggiungi sale e pepe quanto basta e fai cuocere per 5 minuti. Nel frattempo, cuoci le Reginelle in abbondante acqua salata, scolala al dente e saltala nel condimento con due cucchiai di acqua di cottura. Spolvera con il prezzemolo tritato e servi.

Scopri i prodotti da noi offerti sul nostro shop e preparati a vivere un nuovo modo di fare la spesa e di gustare il cibo, quello buono, quello fresco e controllato.

CategoriesPrimi piatti Tradizione

Il tortello mugellano: tradizione toscana

Oggi vi portiamo in Toscana, alla scoperta di un primo piatto tipico, semplice ma ricco di gusto: Il tortello mugellano.
Questo particolare tortello è un prodotto tipico della zona mugellana. In passato veniva preparato a mano all’interno delle famiglie, con una ricetta tramandata di generazione in generazione.

Il tortello nasce come un piatto povero, con il ripieno originariamente di marroni, che diventa di patate verso la metà del 1800 a seguito di una grave carestia dopo le guerre napoleoniche. Questo ripieno diventa un’alternativa a quello di carne e castagne.

Al Pastificio La Fiorita si realizzano i tortelli mugellani nella ricetta originale.

La ricetta dei tortelli di patate prevede patate fresche, olio extravergine di oliva, farina di grano e uova. Durante la preparazione della pasta fresca per ogni chilo di farina vengono aggiunte undici uova e olio extravergine di oliva senza aggiunta di acqua. Il ripieno viene realizzato miscelando le patate fresche lessate, il grana padano, l’olio extravergine di oliva, il prezzemolo, l’aglio, il sale, il pepe e la noce moscata.

La sfoglia è molto sottile: solo il 35% del tortello. Questo permette una cottura molto veloce (non più di tre minuti), che esalta il sapore degli ingredienti.

Non vi resta nient’altro che provarli, già pronti, o cimentarvi perché no a riproporli a casa vostra.

Buon appetito!

spaghetti alla mediterranea CategoriesPrimi piatti Ricette

Pici alla mediterranea del Mulino Val D’orcia

Oggi vi presentiamo un primo piatto fresco e gustosissimo ideato dal “Mulino Val D’orcia” con l’utilizzo della propria pasta: I pici alla mediterranea.

La definiscono una ricetta “svuotafrigo”, ma in realtà è il trionfo della mediterraneità. All’interno di questo piatto si fondono gusti aromatici forti che si sposano insieme perfettamente donando carattere alla ricetta.
Non siete curiosi di scoprire il risultato?! Lavate le mani, mettete i grembiuli e cominciate!

Ingredienti:

– 300 g di pici di grani antichi
– 3 spicchi d’aglio 
– 30 g di capperi sott’aceto 
– 30 g di acciughe sott’olio 
– 30 g di olive taggiasche sott’olio 
– Pomodori datterini 
– Concentrato di pomodoro  
– 1 mazzetto aromatico di timo, origano e maggiorana 

Preparazione:

Per prima cosa dovete mettere a bollire l’acqua per la pasta.

Sbucciate gli spicchi d’aglio e schiacciateli in un tagliere con il batticarne fino ad aver ottenuto una poltiglia. A questo punto unite acciughe, olive e capperi e iniziate a tritarli abbastanza finemente avendo cura che rimangano anche dei pezzi più grandi. Mettete una padella sul fuoco con un filo di olio extravergine di oliva e mettete il composto a rosolare a fuoco basso.

Nel frattempo tagliate i pomodorini a metà e aggiungeteli al composto, alzate la fiamma e fate rosolare bene. Quando vedete che tutto ha preso un bel colore aggiungete un cucchiaio di concentrato di pomodoro e un mestolo di acqua di cottura e lasciate sobbollire a fuoco lento. Tritata le erbe aromatiche fresche e buttate la pasta. Quando mancano 2 minuti alla cottura, aggiungetela al sugo e fate insaporire bene, bagnando con l’acqua di cottura di tanto in tanto. Una vota terminata la cottura mantecate con l’olio extravergine d’oliva e aggiungete il trito di erbe aromatiche.

Accendete i fornelli e portate in tavola i profumi dell’estate!  

CategoriesPrimi piatti Ricette

Gnocchi casalinghi di chef Borchi per Pastificio la Fiorita

Oggi ricetta gustosa da veri chef: gnocchi casalinghi di chef Boschi per Pastificio La Fiorita.

Settimanalmente Territalia vi offre delle deliziose ricette contenenti alcuni dei prodotti proposti dal nostro e-commerce; tutte le dritte per cucinare dei veri piatti Gourmet!

Oggi, vi proponiamo questa ricetta, ideata da Christian Borchi, chef della locanda Antica Porta di Levante, per esaltare i prodotti de Pastificio La Fiorita: Gnocchi di patate alla casalinga con speck e rosmarino

Ingredienti – Dosi per 4 persone:

  •   100 gr speck a cubetti 
  •   50 gr di burro di montagna
  •    2 rametti di rosmarino 
  •   60 gr di parmigiano grattugiato.

Preparazione: Tagliare lo speck a cubetti e sciogliere in padella il burro con il rosmarino.
Quando il burro è ben sciolto alzare la fiamma e aggiungere lo speck in padella, rosolare per un paio di minuti.
Scolare e aggiungere gli gnocchi con un po’ d’acqua di cottura.
Spegnere il fornello e aggiungere il parmigiano, mescolare fino a raggiungere la cremosità desiderata.

Provateci anche voi!