Fattoria Lavacchio

La storia della Fattoria risale al 1700 quando la nobile famiglia fiorentina dei Peruzzi la edificò.  Nel 1800 passò ai marchesi Strozzi Sacrati di Mantova ed infine, nel 1978, fu acquistata dalla famiglia attualmente proprietaria, di origine genovese ma da sempre amante della Toscana. Da allora è stata intrapresa una completa opera di ristrutturazione dell’azienda che ha consentito il rilancio produttivo e ne ha preservato le migliori tradizioni di azienda agricola vocata alla coltivazione e produzione biologica del vino e dell’olio abbinando, ai metodi produttivi artigianali, le tecniche più moderne.

Il rispetto delle antiche tradizioni e degli equilibri naturali per una gestione sostenibile

La Fattoria, situata sulla sommità del colle di Montefiesole a 450 metri di altitudine, a soli 18 Km da Firenze, è una tipica azienda a conduzione familiare.

Tra le aziende di una certa dimensione presenti nella zona di produzione del Chianti Rufina, la Fattoria Lavacchio è stata la prima ad aderire ai programmi di produzione biologica. Adesione convinta, scaturita dalla filosofia che l’azienda ha sempre perseguito: armonizzare la propria attività con gli equilibri posti dalla natura.

In quest’ottica tutta la produzione agricola aziendale di uva, olive, grano e prodotti dell’orto avviene nel rispetto dei principi della agricoltura biologica escludendo quindi l’impego di sostanze nocive, ma con l’impiego di mezzi di lavorazione moderni e secondo cognizioni attuali, nel pieno rispetto di un equilibrio, che rappresenta il solo uso corretto del territorio da parte dell’uomo.
Alla natura si chiede collaborazione e, per contrastare l’aggressione di parassiti nocivi, si favorisce la conservazione di un habitat dove possano prosperare animali antagonisti ai parassiti stessi e per verificare precocemente la presenza di malattie, sono state collocate in aderenza ai vigneti, centinaia di piante di rose, particolarmente sensibili a talune malattie.

Anche le strutture ricettive sono gestite generando un basso impatto sull’ambiente, minimizzando i rischi per l’ambiente correlati alle attività svolte all’interno dell’azienda in particolare per quanto riguarda:

  • il consumo idrico
  • il consumo di energia
  • la gestione dei rifiuti
  • l’utilizzo dei prodotti chimici nella attività agricole, mantenimento del verde e cura e pulizia degli ambienti e delle strutture aziendali.

Un luogo ricco di tradizioni e biodiversità

La gamma dei vini prodotti esprime in maniera personale l’interpretazione delle caratteristiche del territorio e mette in luce la sua profonda vocazione a produrre vini di tipologia molto diversa, con il denominatore comune rappresentato dall’elevato livello qualitativo, dalla spiccata personalità e nel totale rispetto delle regolamentazioni biologiche. Tutto ciò è il risultato della competenza e passione investita nella conduzione dell’Azienda, secondo il rispetto degli equilibri naturali, abbinato all’utilizzo di macchinari e tecnologie moderne.

La raccolta delle uve viene fatta a mano, come un tempo, per assicurare una selezione ottimale della materia prima. Tutti i vini sono ottenuti da fermentazione spontanea, cioè senza lieviti aggiunti, e contengono mediamente un terzo dei solfiti ammessi per legge.
La produttività limitata, imposta dall’agricoltura biologica, garantisce una maggiore qualità, anno dopo anno. 
I terreni ricchi di scheletro e galestro, principalmente calcari, abbinati al clima rigido, contribuiscono a produrre vini franchi, espressione del territorio con vocazione all’invecchiamento.
L’attuale selezione di vini deriva da un’approfondita sperimentazione in vigna ed in cantina che ha permesso ai produttori di valorizzare al meglio le peculiarità del Sangiovese e di scoprire fra i molti vitigni impiantati, quelli che meglio si adattano alle caratteristiche microclimatiche del nostro territorio.

I vini rispecchiano la natura, le caratteristiche del territorio, dei vitigni e dell’annata e sono messi in commercio solo nelle annate dove viene raggiunta la qualità ricercata.

Lo stesso avviene per l’olio extra vergine di oliva, frutto di un rigoroso mantenimento delle migliori e più antiche tradizioni olearie, che da sempre hanno consentito la produzione di un olio superbo, all’apice della qualità e della genuinità.
Le olive vengono rigorosamente raccolte a mano o con agevolatori meccanici, senza aspettare che cadono naturalmente in modo da avere olive ad ottimale maturazione e vengono frante al massimo qualche ora dopo la raccolta.