Azienda Vinicola Casina di Cornia

L’obiettivo dell’azienda è quello di minimizzare ulteriormente l’impatto ambientale mirando ad una massimizzazione dell’espressione delle caratteristiche del nostro territorio e della nostra identità. “Siamo sempre alla ricerca di nuove tecniche di controllo delle fitopatologie che siano sempre più sostenibili e lavoriamo nel tentativo di personalizzare i vari vigneti e vinificarne le uve nella maniera più selettiva e mirata possibile.”

La storia

Arrivati qui nel 1979 sostenuti dalla passione, abbiamo iniziato con il recupero del casolare e con l’impianto dei primi vigneti di selezione massale di Sangiovese. Fin dal principio del nostro lavoro, con le prime vendemmie, abbiamo portato avanti l’azienda con un approccio totalmente Biologico; a livello ambientale una buona agricoltura Bio pone la natura e gli equilibri di salute biologica dell’ambiente – dalla vita del terreno agli equilibri fra piante e insetti utili e nocivi – al centro del lavoro dell’agricoltore. A questo proposito ci pare comunque importante sottolineare che presentiamo e vendiamo i nostri vini e non la nostra filosofia di produzione. E’ importante che sia la qualità del prodotto a far parlare di noi, piuttosto che il metodo produttivo, che resta una battaglia ed una scelta personale!

Territorio e tecniche di produzione

Il podere si estende su una superficie totale di 24Ha, dei quali 7,5 sono coltivati a vigneto.Il terreno argilloso-calcareo è profondo e favorisce lo sviluppo di vini ricchi in struttura e complessità tannica. I vigneti sono situati ad un’altitudine media di 250 m s.l.m. con esposizione a Sud – Sud Ovest.

Dal 1996 siamo riusciti ad abolire l’uso del rame nei trattamenti contro la peronospora, sostituendolo con una miscela a base di argilla. Eseguiamo una potatura severa seguita poi da un’attenta supervisione dei vigneti nei periodi più sensibili; vinifichiamo senza l’uso di lieviti selezionati, nella convinzione, sostenuta dall’esperienza, che la ricchezza e la complessità dei vini siano favorite dalle popolazioni naturali dei lieviti autoctoni. Cerchiamo inoltre di ridurre al massimo l’uso della solforosa, con la prima aggiunta soltanto dopo la fermentazione malolattica.

In vigna sfruttiamo la naturale crescita delle erbe spontanee o seminiamo cereali o leguminose, per eseguire poi una pacciamatura, cosa che permette anche un mantenimento della salute microbiologica del suolo con apporto di materiale organico. La vendemmia a Casina di Cornia dura circa una settimana; ci avvaliamo di 7-8 lavoratori/amici, ed avviene esclusivamente in maniera manuale in cassette, in modo da garantire l’integrità dell’uva ed un rapido trasporto in cantina.

I vini: ricerca e qualità

Nella nostra ricerca di qualità cerchiamo di esaltare le caratteristiche acquisite dall’uva e le peculiarità stagionali mettendo in risalto le differenze tra le annate. Per questo evitiamo qualunque correzione dei mosti e tagli. Concentriamo massima attenzione nel lavoro sul Sangiovese, vitigno che reputiamo più consono nel valorizzare l’espressione della territorialità del nostro Chianti Classico e delle nostre scelte. Facendo una severa selezione in vendemmia vinifichiamo diversi vini a seconda della qualità delle uve. In cantina produciamo Chianti Classico e Chianti Classico Riserva entrambi 100% Sangiovese nonché alcuni vini IGT, dal Rosso Toscano al Bianco Mariolo, passando per il Rosè, che ci danno modo di provare differenti tecniche enologiche.